lunedì 10 marzo 2014

Poesia prima di partire



Vorrei una casetta fatta tutta di poesia,
con finestre di respiro fra un verso e l'altro,
un letto giardino per le parole che mi sbocciano distesa
e un tavolino, con un piccolo buco
per quel che va e che viene.

Vorrei soglie come cambiare pagina
e le maniglie, per favore, le maniglie ben salde di parole ancora buone.
Poi oggi voglio anche le rime, sponde del letto in rime baciate così
io che sto in mezzo mi prendo tutti i baci.

Se si può, un pentolino canterino per preparare il tè
e per chi bussa alla porta una tazza chiara di sole.

Vorrei una casetta fatta tutta di poesia,
e nessuna nessuna bugia.

Nessun commento:

Posta un commento