giovedì 29 novembre 2012

WRITERS#0


Grazie a Camilla, Riccardo, Elena, Ylenia, Paolo



Sabato 24 e domenica 25 novembre sono stata ospite del Festival WRITERS - gli scrittori (si) raccontano - nella bellissima sede dei Frigoriferi Milanesi. Fra i molti eventi e spazi, un'area era riservata ai progetti web ed eccomi lì con SEMI, poesia illustrata che ha inaugurato SEMIDISEGNITELODICO.




Per l'occasione, SEMI si è fatto banchetto di poesia e illustrazione dal vivo, aperto alle richieste di chi desiderava un seme, una parola, un sogno. 

"Dimmi il nome di un seme, quello che ti piace di più, uno che vuoi e noi ti regaliamo una poesia illustrata" - andava così e presto non c'era più tempo per pensare o chiacchierare perché la lista d'attesa ci reclamava! 

E poi: "Cosa c'è qui?" 
"Semi. Pesca un pacchettino."
"Che semi sono?" 
"Non te lo dico, sono mescolati: per scoprirlo devi provare a seminarli."



E così, mentre SEMI girava in un loop innamorato lasciandosi leggere e guardare incastonata nella terra generosamente dipinta da Riccardo Guasco, noi si scriveva e si disegnava su richiesta.



Con me, anche se solo in video, attraverso le loro illustrazioni, c'erano i sedici artisti che hanno disegnato sui miei versi e che voglio ringraziare ancora una volta uno per uno: Barbara BaldiAlice BarberiniFrancesco ChiacchioSonja DanowskiGianluca FolìPhilip GiordanoRiccardo GuascoVioleta LopizMartina MerliniLaura PaolettiRita PetruccioliSarolta SzulyovszkyDaniela TieniCecilia RamieriPia ValentinisElise Wilk
E poi in carne e matita, con me c'erano altre due illustratrici d'eccezione, già coinvolte nel secondo progetto di SEMIDISEGNITELODICO, la Ribellezza!

Sabato pomeriggio era con me Ninamasina e insieme abbiamo sognato narcisi selvatici, girasoli, papaveri, rose, margherite, ...



E domenica Sara Stefanini ed io ci siamo sbizzarrite fra pomodori, edere, ranuncoli, avocado, zucche e profumatissimi bacelli di vaniglia.


Qualcuno mi ha domandato se fossi una banca dei semi, cosa che in effetti mi piacerebbe molto... Qualcuno ci ha letto nelle mani o almeno nei sogni perché - ci ha detto - "chi semina al vento farà fiorire il cielo" e qualcuno ci ha espressamente richiesto il seme della... clementina!  


Immerse in questo giardino metropolitano, abbiamo incontrato anche gli altri progetti WWW e finalmente alcune conoscenze virtuali si sono fatte sguardi, abbracci e chiacchiere. C'erano iBiglietti che giocavano e facevano giocare con le parole (andate sul sito e rileggete anche il biglietto n. 30! Chissà chi lo ha scritto...), c'erano le Metroreaders a combattere per la promozione della lettura e della cultura tutta, c'erano Toylet, 20lin.es, CAM, Fonderia Mercury, GenerAzione, c'erano Bastian Contrari (rileggetevi anche i "Racconti da musicassetta", eh eh!) e Zelda was a writer che fra mille ali e tante più parole ha liberato e fatto volare il suo primo libro Farfalle in un lazzaretto.



E alla fine è arrivata l'ora di smontare tutto e con semi e bagagli tornare a casa...

pic by Zelda was a writer

... per poi ricevere una bellissima sorpresa: questa è la poesia che ho regalato a Mia, giovanissima e bellissima Metroreaders, immortalata a casa loro. Grazie!


Nessun commento:

Posta un commento